Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

C.R.I Comitato Milano Est - Peschiera Borromeo

Sul territorio al tuo fianco



Ricevi HTML?

News di Croce Rossa Italiana

  • Giorno del Ricordo. Rocca: Il dramma di Foibe ed esodo ci toccò da vicino
    “Il dolore, lo strappo, lo straniamento perpetuo di un esilio forzato. Nessuno ha mai saputo raccontarli come il Sommo Poeta, di cui quest’anno festeggiamo il Settecentenario dalla morte. Trauma e sofferenza per le radici strappate accomunano l’Alighieri agli italiani di Fiume, Venezia-Giulia e Dalmazia che, ormai quasi 80 anni fa, furono costretti a lasciare tutto e fuggire dalla violenza del regime comunista del Maresciallo Tito. Si tratta di una delle pagine strappate più dolorose della storia del XX secolo, nella quale si intreccia l’importante lavoro della Croce Rossa in favore degli esuli.
  • 9 Febbraio 1908 - 9 Febbraio 2021: Nascita del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana
    Il 9 febbraio 1908 prese avvio ufficialmente la Scuola delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana (scuola-ospedale), ospitata a Roma presso l’Ospedale Militare del Celio (2 ° Padiglione - Villa Fonseca.). L’inaugurazione solenne fu onorata dalla presenza di S.M. la Regina Elena, che aveva accordato il suo Alto Patronato e vide la partecipazione di S.E. il Ministro della Guerra Severino Casana.
  • La Croce Rossa di Cuneo tira le somme del 2020, l’anno del Covid. Migliaia le persone aiutate da oltre 82mila ore di attività
    292.000 chilometri per 82.250 ore di volontariato, un numero enorme quello della Croce Rossa Italiana - Comitato di Cuneo. Sono le ore spese dai 358 volontari e 10 dipendenti impegnati nel 2020 a favore della popolazione cuneese – e non solo: la CRI di Cuneo è infatti stata impegnata anche in Lombardia durante il periodo più critico dell’emergenza Covid-19 portando soccorso a 29 persone.

Soccorso Urgente 112

Soccorso Urgente 112

 

Fin dalla sua nascita il soccorso urgente ha caratterizzato l’attività principale svolta dal Comitato e, con l’attivazione nel 2000 della convenzione con il SSUEM 118, garantiamo la copertura del servizio H24, 365 giorni l’anno.

Oggi il servizio è garantito da un mezzo di soccorso di base convenzionato con l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza, con il supporto di personale volontario e dipendente qualificato secondo gli standard previsti dalla stessa AREU.

 

Come attivare il Soccorso Urgente 1-1-2  

Per ricoveri urgenti, gravi malori, incidenti stradali, domestici e sul lavoro ed in ogni situazione certa o presunta di pericolo di vita telefonare al Numero Unico di Emergenza 1-1-2 (è la centrale operativa che coordina le richieste di emergenza ed urgenza anche di tipo sanitario in tutta la Lombardia.

Questo numero telefonico è gratuito ed è da utilizzare solamente per le emergenze.

Una volta chiamato vi risponderà un operatore della centrale operativa a cui dovrete spiegare esattamente l'accaduto. 

Cosa dire all'operatore 1-1-2

Prima di tutto... cercare di mantenere la calma 

  • Dire nome e cognome di chi sta chiamando
  • Dire cosa è successo e a chi
  • Dire l'indirizzo preciso a cui si ha bisogno di soccorso
  • Quante persone sono coinvolte
  • Età approssimativa e sesso delle persone coinvolte
  • Le condizioni generali di queste persone (sono sveglie? parlano? respirano? sono incastrate in macchina? ...ecc)
  • Rispondere ad altre eventuali domande dell'operatore

Riagganciare SOLO quando autorizzati dell'operatore stesso