Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

C.R.I Comitato Milano Est - Peschiera Borromeo

Sul territorio al tuo fianco



Ricevi HTML?

Feed non trovato

Sostienici

Agevolazioni Fiscali

La tua donazione a favore della Croce Rossa Milano Est non solo contribuirà ad aiutare chiunque si trovi in stato di bisogno,
ma ti permetterà anche di avere un risparmio fiscale sull'IRPEF, infatti:

  • Ai sensi dell’art. 15 comma 1.1 TUIR è detraibili dall'imposta lorda il 26% delle erogazioni liberali in denaro, per un importo non superiore ad euro 30.000 annui, effettuati nel corso dell'anno
    in alternativa
  • Ai sensi dell’art. 14 co. 1-6 D.L. 14/03/2005 n. 35 le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima
    di euro 70.000 annui.

L’associazione attesta di possedere tutti i requisiti soggettivi ed oggettivi richiesti dalle normative citate.
Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro e sono applicabili solo se il versamento è effettuato tramite conto corrente postale, bonifico bancario, assegno, carta di credito (Non sono deducibili pagamenti effettuati un contanti).
Per beneficiarne è necessario conservare la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito.

Benefici Fiscali per le Aziende

Società ed enti commerciali e non commerciali possono dedurre dal reddito complessivo le liberalità erogate a favore della Croce Rossa Milano Est

  • art. 100 co. 2 lett. h) TUIR per un importo non superiore a euro 30.000 annui ovvero il 2% del reddito d’impresa dichiarato

    In alternativa

  • Ai sensi dell’art. 14 co. 1-6 D.L. 14/03/2005 n. 35 le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima
    di euro 70.000 annui.

Le agevolazioni fiscali non sono cumulabili tra loro e sono applicabili solo se il versamento è effettuato tramite conto corrente postale, bonifico bancario, assegno, carta di credito (Non sono deducibili i pagamenti effettuati un contanti).

Per beneficiarne è necessario conservare la ricevuta del bollettino postale, la contabile bancaria per i versamenti effettuati con bonifico, copia dell’assegno o l’estratto conto per i versamenti effettuati con carta di credito.